Il Sushi del Masle

Torino

Passione, creatività e gusto. Sono gli ingredienti principali di un tipo di sushi molto particolare proposto da un ristorante del centro a Torino, ormai molto conosciuto, che ogni tanto si concede anche qualche escursione in montagna.
Un’idea davvero curiosa che ha generato un paio di anni fa uno strano ma quanto mai riuscito (visto gli apprezzamenti ricevuti) connubio tra il gusto della carne piemontese e la delicatezza, tutta orientale, del tipico piatto giapponese a base di pesce, ormai famoso in tutto il mondo. Un incontro tra due filosofie completamente diverse che si è concretizzata in un locale che si chiama il “Sushi del Maslè” ( che in piemontese significa appunto “macellaio”) e che offre ai commensali un percorso gastronomico che parte dall’Oriente per fondersi con i profumi e i sapori della tradizione piemontese per creare il “Piemont Sushi“.
Lo chef, un maestro della carne affermato, animato dalla passione per il nostro territorio e alla continua ricerca di prodotti d’élite della nostra regione, offre un menu molto particolare ma sicuramente interessante.
Le diverse proposte hanno come protagoniste assolute la battuta di Fassona e la salsiccia di Bra, che si fondono quasi per un gioco armonioso con uno degli ingredienti chiave del sushi, il riso, e con la tipica alga Nori, con la quale si preparano i famosi maki, roll e i temaki (coni di riso e pesce crudo).
Invenzioni culinarie che vengono servite crude con accostamenti di salse e altri ingredienti della tradizione piemontese disposti sul piatto con uno stile che richiama, anch’esso, la tradizione culinaria nipponica.
Oltre al sushi, c’è anche il sashimi di Fassona marinato, ma nel menù non mancano, da buon locale specializzato nella carne piemontese, la Battuta al coltello e il Gran Crudo di Fassona, burger di Fassona e carne grigliata su pietra.
Un’interpretazione del sushi tutta torinese che, come dicevamo si concede anche qualche trasferta sulle montagne dell’Alta Valsusa. L’ultima “gita” ha visto il “Sushi del Maslè” a Bardonecchia, dov’è nata l’unione con il ristorante Pian del Sole, per dar vita a una nuova coppia esplosiva di chef in grado di conquistare anche i palati più raffinati, desiderosi di tuffarsi in questo gustoso viaggio dal Giappone alle terre di Piemonte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: