AUTO : Renault Twingo Electric, regina della semplicità


Tre generazioni con circa 4 milioni di unità vendute in 25 Paesi.

E’ da qui che parte Renault Twingo prima di accingersi a scrivere un nuovo capitolo della propria storia, con il lancio della versione full electric.

Una storia che inizia nel 1992, anno in cui è stata lanciata, per poi sapersi evolvere insieme alla clientela, fino a divenire una delle principali protagoniste del segmento delle citycar. Leader storica del segmento A sul mercato francese, nonché al quarto posto tra le piccole city car più vendute in Europa, la Twingo con l’arrivo della versione a zero emissioni, sembra più che mai decisa a diventare la vera regina delle auto da città.

Ma soprattutto, si presenta con l’intenzione di essere più che mai complice della vita quotidiana.

Grazie alla sua compattezza, all’ottima abitabilità interna e modularità, unitamente ai nuovi servizi specifici connessi, l’obiettivo è quello di facilitare la vita del conducente.

A cominciare dalla ricarica, che può essere effettuata tranquillamente in casa in circa 15 ore con contatore da 2 Kw .


Due volte esperta

Renault si è avvalsa della sua conoscenza approfondita del segmento delle piccole city car, oltre che del maggior know-how nell’ambito dei veicoli elettrici, per sviluppare un veicolo che ha tutte le carte in regola per essere una vera e propria “super city car”, come amano definirla in casa Renault.

Twingo Electric è, infatti, il settimo veicolo 100% elettrico sviluppato da Renault, in quanto il Gruppo già commercializza ZOE, il quadriciclo Twizy, i veicoli commerciali Kangoo Z.E. e Master Z.E., ma anche la berlina RSM SM3 Z.E. e il piccolo SUV Renault City K-ZE, rispettivamente venduti in Corea e Cina.

Twingo Electric ha tutte le caratteristiche di maneggevolezza, autonomia e prestazioni perfettamente adatte agli utilizzi dei proprietari di city car compatte.

Sviluppata su una piattaforma predisposta fin dall’origine per i veicoli elettrici, la piccola francese offre tutte le performance che hanno decretato il successo di Twingo, incrementando ulteriormente il comfort di guida.


Maliziosa e accattivante ma con un carattere elettrico

Twingo Electric riprende il design sbarazzino, la personalità coinvolgente e il potenziale di personalizzazione unico di Twingo, arricchendoli di dettagli che ne rivelano l’identità elettrica.

Un bordo blu, integrato nei copridadi, sottolineano il centro della ruota , un piccolo dettaglio che caratterizza le varie opzioni di cerchi proposte nella gamma di Twingo Electric.

Dello stesso colore anche uno stripping laterale , di serie sulla versione Intens, che percorre tutta la lunghezza del veicolo per valorizzarne le forme. Anche i motivi orizzontali della calandra adottano la firma blu elettrico, a partire dal livello Intens. Infine, la presa di ricarica delle batterie si trova dove di solito è posizionato lo sportellino del carburante.


Interni spaziosi e funzionali

Anche all’interno, sempre spazioso e funzionale, la Twingo Electric continua ad offrire tutte le possibilità di personalizzazione proposte dalla gamma, che stabiliscono il colore del profilo della plancia, degli aeratori e degli inserti del volante, ma anche la tinta della trama della selleria.

La consolle centrale prevede capienti vani portaoggetti nonché un display touchscreen centrale da 7” di serie su tutta la gamma.

Tramite questo display, il conducente può accedere a tutti i servizi connessi di Renault EASY CONNECT, ma soprattutto a quelli specifici per i veicoli elettrici che ne facilitano l’utilizzo.

Si può, infatti, monitorare la ricarica e pianificare il percorso con l’EV Route Planner, tenendo conto delle soste per la ricarica.

Inoltre, è possibile stabilire e programmare la temperatura dell’abitacolo mentre è in fase di ricarica, attenuando l’ansia da ricarica.

Grazie alla funzione di pre-climatizzazione, poi, il conducente trova il veicolo alla temperatura ideale fin dalla partenza, senza modificare il livello di autonomia. Per, il conducente, può simulare l’itinerario.


L’anima della Twingo Electric

Sotto il “vestito” elegante e sbarazzino si trova il motore R80 da 60 kW (82 cv), che eroga una coppia massima di 160 Nm immediatamente disponibile. C’è quindi da divertirsi con un’accelerazione da 0 a 50 km/h che si in soli 4 secondi, mentre la velocità di punta di 135 km/h le consente di circolare su strade extra-urbane ed autostrade.


La batteria da 22 kWh, garantisce a Twingo Electric fino a 190 chilometri di autonomia, che in città arrivano fino a 270 chilometri consentendo percorsi urbani per una settimana intera senza bisogno di ricaricare.

Grazie al caricatore intelligente Caméléon, la batteria può essere ricaricata a casa, al lavoro o nelle apposite colonnine da 22 kW, dove in solo 30 minuti può acquisire fino a 80 chilometri di autonomia in ciclo misto.


Grazie alla modalità di guida B Mode, selezionabile i tre livelli direttamente dalla leva del cambio, è possibile conservare autonomia, adattando la guida alle condizioni del traffico e alle strade percorse, agendo sulle modalità di recupero energetico legate alla decelerazione del veicolo.


Piacere di guida e maneggevolezza

Twingo è sempre stata pensata per rendere la guida particolarmente divertente in ambiente urbano.

Twingo Electric accresce questa esperienza di guida grazie alla vivacità elettrizzante del suo motore e all’introduzione di nuove modalità di guida specifiche.

La vivacità del motore elettrico di Twingo Electric accentua ulteriormente la personalità divertente e dinamica del veicolo.

La struttura compatta (3,61 metri di lunghezza) e le ruote posizionate ai quattro angoli ne favoriscono l’agilità.

Twingo Electric, come la versione termica, continua ad offrire il miglior raggio di sterzata del mercato, grazie al posizionamento posteriore del motore: bastano 8,60 metri per fare inversione di marcia.

L’auto è assemblata nello stabilimento di Novo Mesto in Slovenia, da cui escono tutte le versioni di Nuova Twingo, mentre il gruppo motopropulsore – motore, riduttore, caricatore – di Twingo Electric, derivato da ZOE, è realizzato a Cléon, in Normandia, sulle linee che già producono gli altri motori elettrici di Renault.

Il prezzo di listino è di 22 mila euro che diventano circa 11 mila con gli incentivi statali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: