IN ARRIVO LA NUOVA GENERAZIONE DI NISSAN QASHQAI. ECCO I PRIMI DETTAGLI

Per la Nissan Qashqai, il crossover giapponese che ha venduto oltre 3 milioni di unità in Europa e più di 5 milioni in tutto il mondo, è tempo di rinnovamento.

Sta, infatti, per arrivare la terza generazione della vettura, prevista per il 2021, mentre i prototipi del nuovo modello stanno ora completando i test di guida.
Fedele ai principi che hanno guidato la progettazione e lo sviluppo delle due precedenti generazioni, il nuovo Qashqai è caratterizzato da design elegante, ricca dotazione tecnologica e motori efficienti, il tutto unito all’alta qualità costruttiva e a un’esperienza di guida mutuata da segmenti superiori, per fissare nuovi standard nel segmento dei crossover.

IN ARRIVO LA NUOVA GENERAZIONE DI NISSAN QASHQAI. ECCO I PRIMI DETTAGLI
Autodesk VRED Professional 2020.1

Piattaforma CMF-C

Alla base del nuovo Qashqai, primo modello in Europa a utilizzarla, c’è la piattaforma CMF-C, che rappresenta l’avanguardia in termini di strutture e architetture tecnologiche.

Obiettivo primario è stato quello di mantenere le proporzioni dell’attuale Qashqai, che ne hanno decretato il successo, permettendo al veicolo di destreggiarsi nei contesti urbani e garantire al tempo stesso un’eccellente abitabilità interna.
Per la realizzazione della scocca è stato utilizzato un materiale più leggero e adottate sofisticate tecniche di stampaggio e saldatura, che aumentano la robustezza e riducono il peso.

Così, tanto per citare alcune modifiche in tal senso, il portellone posteriore è stato realizzato con un materiale composito che lo alleggerisce di 2,6 kg, mentre le porte anteriori e posteriori, i parafanghi anteriori e il cofano sono in alluminio, con un peso di 21 kg in meno.
Il risultato di queste scelte ha portato a realizzare una scocca più leggera di 60 kg e più rigida del 41% rispetto a quella attuale, che vuol dire estremo comfort e maneggevolezza, sicurezza ed efficienza globale dell’auto, caratteristiche tipiche delle vetture dei segmenti superiori.


Nuovo sospensioni e nuovo sterzo


La nuova piattaforma CMF-C, grazie all’elevata rigidità torsionale, consente un preciso posizionamento delle sospensioni e una maggiore reattività in fase di sterzata, offrendo al guidatore il pieno controllo della vettura anche nei percorsi più impegnativi.
Le sospensioni sono McPherson sulle quattro ruote, ora con una nuova messa a punto per migliorare lo smorzamento delle irregolarità stradali, garantendo una marcia più silenziosa e confortevole.

Per i modelli con cerchi da 20” e tutte le versioni a trazione integrale, le sospensioni sono multi-link.
Decisivo per la qualità di marcia è stato il riallineamento verticale degli ammortizzatori, che consente ai componenti di operare a un’estensione di corsa ottimale, migliorando l’efficacia in risposta alle asperità della strada e riducendo al minimo il ritorno spontaneo. Il risultato è una marcia equilibrata e composta, con eccellenti performance antirollio in curva.

IN ARRIVO LA NUOVA GENERAZIONE DI NISSAN QASHQAI. ECCO I PRIMI DETTAGLI

Motore ibrido o completamente elettrico


Al debutto sono due le opzioni disponibili per le motorizzazioni : un benzina da 1,3 litri con tecnologia mild hybrid e l’innovativo ed esclusivo sistema e-POWER, caratterizzato da accelerazione istantanea e brillante tipica dei motori elettrici.
La ricerca dell’efficienza sta alla base della scelta del propulsore benzina 1.3, che sarà disponibile in due livelli di potenza, entrambi reattivi, dai consumi ridotti e dalle basse emissioni inquinanti.

Il motore è stato ampiamente rivisto per includere il sistema mild hybrid da 12 V, che integra una batteria addizionale al litio installata sotto il pianale e un generatore a cinghia per il recupero dell’energia in frenata e durante il rallentamento.

Questa energia alimenta il sistemi ausiliari del motore, prolungando la durata della funzione Stop/Start, che a sua volta riduce le emissioni totali di CO2. Il sistema permette inoltre di avere un’erogazione di coppia supplementare in accelerazione.


Il nuovo Qashqai sarà la prima vettura in Europa equipaggiata con il sistema e-POWER, un’esclusiva tecnologia Nissan che si compone di motore elettrico, batteria a elevata potenza, motore benzina, generatore e inverter. La caratteristica peculiare del sistema e-POWER è che le ruote della vettura sono mosse esclusivamente dal motore elettrico e il motore a benzina serve solo per azionare il generatore e produrre energia elettrica. Le dimensioni del sono quelle tipiche di un motore elettrico, capace di offrire accelerazione istantanea e brillante, ma a differenza di un EV puro riceve energia sia dalla batteria che dal generatore mosso dal motore termico. Inoltre, a differenza di un EV, l’e-POWER non ha bisogno di ricarica esterna in quanto il generatore è a bordo.

IN ARRIVO LA NUOVA GENERAZIONE DI NISSAN QASHQAI. ECCO I PRIMI DETTAGLI

Evoluzione anche per il sistema ProPILOT di assistenza alla guida


La terza generazione di Qashqai è equipaggiata con il nuovo sistema ProPILOT, che assiste il guidatore in un numero sempre più ampio di situazioni. Grazie a un’interfaccia molto intuitiva, il ProPILOT con Navi-link, il sistema ha il compito di ridurre l’affaticamento e lo stress di chi è al volante, acquisendo i dati dal navigatore, in modo da regolare la velocità nelle curve o sulle rampe delle uscita autostradali. Il sistema può regolare accelerazione e frenata nella singola corsia quando si viaggia in autostrada.

In situazioni di traffico, può rallentare la vettura fino a fermarla e può farla ripartire automaticamente (se l’arresto dura meno di 3 secondi) quando le vetture di fronte riprendono a muoversi.
Le informazioni dallo sterzo e dalla telecamera aggiornano costantemente la posizione del veicolo, aiutando la vettura a rimanere al centro della corsia, mantenendo la velocità preimpostata, ma sempre con la capacità di garantire la distanza di sicurezza dal veicolo che precede.
Inoltre è in grado di adattare la velocità del veicolo in base a un’aggiornata serie di circostanze esterne.


Gruppi ottici intelligenti


Per il nuovo Qashqai, gli ingegneri Nissan hanno sviluppato dei sofisticati gruppi ottici che adattano la forma del fascio luminoso in base alle condizioni stradali e alla presenza di altri utenti.

Il fascio è diviso in 12 elementi singoli che si disattivano in modo selettivo se viene rilevato un veicolo in avvicinamento dalla direzione opposta. Grazie a questa innovazione, la luce dei fari resta ampia e profonda, ma il profilo proiettato cambia per non abbagliare gli altri guidatori.
Anche per la terza generazione del pionieristico crossover Nissan la progettazione è stata curata dal team di Nissan Design Europe a Londra, e la sua ingegnerizzazione dal Nissan Technical Centre Europe di Cranfield, Bedfordshire, nel Regno Unito. Il debutto sul mercato è previsto per la primavera 2021, mentre Nissan non ha ancora anticipato nulla sul prezzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: