CUPRA E SEAQUAL INITIATIVE, INSIEME PER CREARE I SEDILI DI CUPRA BORN CON MATERIALI SOSTENIBILI RICAVATI DAL MEDITERRANEO

  • Con #cupra Born, primo modello 100% elettrico del marchio, #cupra reinventa il design contemporaneo attraverso l’utilizzo di materiali riciclati
  • I sedili di serie di #cupra Born saranno prodotti con tessuti riciclati in fibra polimerica SEAQUAL® YARN, proveniente dal materiale raccolto da pescatori e volontari in mari, oceani, fiumi ed estuari
  • Grazie a questa collaborazione, #cupra punta a guidare innovazione ed #economiacircolare, preservando le risorse naturali del mar Mediterraneo
  • L’anteprima mondiale di #cupra Born è fissata per martedì prossimo, 25 maggio

Verona, 21-05-2021 – Martedì prossimo 25 maggio, l’anteprima mondiale di #cupra Born dà inizio a una nuova era per il marchio, che si pone l’obiettivo di essere l’impulso verso la trasformazione elettrica. Ma non solo. Per produrre i sedili di serie del suo primo modello 100% elettrico, #cupra si allea infatti con #seaqualinitiative.

I nuovi sedili bucket di #cupra Born saranno così realizzati con tessuti riciclati in fibra polimerica SEAQUAL® YARN, proveniente da materiale plastico raccolto dal Mediterraneo e da altri mari, oceani, fiumi ed estuari. Questo innovativo materiale, che garantisce lo stile del design e gli elevati standard di qualità richiesti da #cupra, viene prodotto grazie alla collaborazione di pescatori, ONG e comunità locali impegnati nella raccolta del materiale plastico.

In linea con l’impegno di #cupra per l’innovazione, questo progetto sostenibile nato in collaborazione con #seaqualinitiative si basa sull’economia circolare, contribuendo anche alla continua pulizia dei nostri oceani, mari e fiumi. 

“Con #cupra Born, il nostro primo modello 100% elettrico, diamo il via a una nuova era. Questa #partnership con #seaqualinitiative per creare i sedili del nostro nuovo modello dimostra che sostenibilità, innovazione e design contemporaneo sono una combinazione possibile. #cupra è un marchio che ispira il mondo da Barcellona, motivo per cui siamo impegnati in progetti di #economiacircolare e contribuiamo a preservare una risorsa naturale a noi molto vicina, il #mare Mediterraneo”, ha condiviso Antonino Labate, Direttore Strategia, Sviluppo Business e Operazioni di #cupra.

“Siamo felici di prendere parte al lancio di #cupra Born, la prima #auto 100% elettrica del marchio. Siamo molto orgogliosi di questa collaborazione con #cupra e poter fare la differenza con il nostro contributo per un #mare e, in generale, un ambiente più pulito”, ha sottolineato Michel Chtepa, Direttore di #seaqualinitiative

CUPRA E SEAQUAL INITIATIVE, INSIEME PER CREARE I SEDILI DI CUPRA BORN CON MATERIALI SOSTENIBILI RICAVATI DAL MEDITERRANEO
Una storia di economia circolare

SEAQUAL INITIATIVE lavora con ONG, pescatori, autorità e comunità locali per aiutare a ripulire i mari e gli oceani. I rifiuti marini provenienti dalle nostre spiagge, dal fondo e dalla superficie degli oceani e dei mari, dei fiumi e degli estuari vengono raccolti grazie a programmi di pulizia. Dopo aver smistato e selezionato i diversi tipi di materiali, la plastica viene pulita e trasformata in plastica marina riciclata, che viene utilizzata per creare SEAQUAL® YARN. 

CUPRA Born, la prima #auto con un concept di emissioni di CO2 nette neutre

Oltre a dimostrare che elettrificazione e prestazioni sono una combinazione perfetta, #cupra Born sarà il primo modello del marchio ad essere consegnato ai clienti con un concept di CO2 neutre.

A tal fine, la nuova #auto verrà prodotta a Zwickau (Germania) sulla base della piattaforma elettrica modulare (MEB), nella cui catena di fornitura e produzione di materie prime viene utilizzata l’energia ottenuta da fonti rinnovabili. Le restanti emissioni sono compensate da investimenti in progetti medioambientali certificati secondo i più alti standard. 

In questo modo, #cupra Born contribuirà a ridurre le emissioni globali di CO2 e al raggiungimento degli obiettivi europei. D’ora in poi, grazie alla collaborazione con #seaqualinitiative, il marchio darà il proprio contributo anche all’economia circolare e alla tutela del mar Mediterraneo e delle zone limitrofe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: