La fiaba della Cappadocia

Racconti di viaggio

Esistono pochi luoghi al mondo così fiabeschi come la Cappadocia.

In Cappadocia, a circa 1.300 metri, sorge su un panorama mozzafiato il paese di Uchisar. Qui, l’architetto visionario francese Jacques Avizou, precorrendo tutti i tempi, agli inizi degli anni ’90 , ha eseguito un paziente ed accurato lavoro di recupero di 17 meravigliose abitazioni.

Queste antiche case abbandonate da lungo tempo, con i soffitti a volta e le terrazze di pietra sono tornate a vivere e sono parte di una fantastico boutique hotel con trattamento di self-catering.
Tutte le abitazioni hanno una magnifica vista sulla valle e sono arredate con ottimo gusto e dotate di tutti i confort.

Les Maisons de Cappadoce è però qualcosa di più di un hotel di charme. E’ sogno, intimità e libertà.

Mi sveglio richiamata da soffi lontani. Mi affaccio dalla mia finestra incorniciata dalla pietra e dalla morbida luce del mattino. Un paesaggio onirico punteggiato di sibilanti mongolfiere è la visione che mi offre Uchisar.

La giornata si chiude nell’indimenticabile ma sempre diverso tramonto sorseggiando un tè sulla piazza principale, mollemente sdraiata sui cuscini e facendo filosofia con il negoziante di tappeti all’ombra della rocca del Castello che protegge il paese da secoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: