Le ricette di Miki Carriage: Tagliolini al sugo di triglia e olive taggiasche

Ecco a voi la nuova ricetta di Miki Carriage. Per questo inizio di settimana il simpatico Cuoco della Quarantena da Duino ci propone i Tagliolini al sugo di triglia e olive taggiasche.

Ingedienti x 2 persone


3 triglie fresche
400g di salsa di pomodoro
1 peperoncino
1 mazzetto di prezzemolo
1 scalogno
1 cipollotto fresco
1 cucchiaio di capperi dissalati
50g di olive taggiasche
300 g di tagliolini Se volete farli in casa ..meglio!!! 1 uovo ogni 100g di farina
Olio evo sale. pepe e origano
1 bicchiere di vino bianco

Le ricette di Miki Carriage: Tagliolini al sugo di triglia e olive taggiasche

Partiamo dalla preparazione della salsa.

LA SALSA

In una pentola mettete due cucchiai di olio evo. Quando arriva temperatura aggiungete a pezzettini lo scalogno, lo spicchio d’aglio, il cipollotto ed il peperoncino e il filetto di acciuga. Quando tutto è appena dorato, togliete l’aglio dalla pentola. Aggiungete la salsa di pomodoro i capperi, le olive, l’origano e mezzo bicchiere di vino bianco e cucinare a fuoco medio per circa 10 minuti.

LE TRIGLIE

Nel frattempo pulite le triglie, togliete tutte le pinne, squame e sfilettarne una. State molto attenti a togliere tutte le spine!

Una volta ricavati i due filetti, dividerli a metà nel senso della lunghezza, eliminate ulteriori spine e metteteli da parte. Le altre due dopo averle accuratamente pulite e squamate, le lasceremo intere.

Dopo 10 minuti la nostra salsa sarà quasi pronta, aggiustate di sale e pepe. Ricordatevi che nella salsa c’è già acciuga e olive che danno già la sapidità alla salsa.

Adesso aggiungete alla salsa le triglie, prima quelle intere e dopo 6/7 minuti, delicatamente anche i filetti, continuare la cottura per altri 5 minuti e spegnete il fuoco .

Le ricette di Miki Carriage: Tagliolini al sugo di triglia e olive taggiasche
I TAGLIOLINI

1 uovo per 100 g di farina 00 , un pizzico di sale per persona. A noi la pasta piace abbondante e poi è pesce !

Mettete la farina sul tavolo, creare un foro al centro e aggiungete l’uovo precedentemente mescolato con una forchetta e il sale. Impastate fino ad ottenere un impasto liscio e lucido, create una palla e lasciatelo riposare 30 minuti avvolto in una pellicola trasparente.

Stendete l’impasto con macchina o mattarello e ricavate delle sfoglie dello spessore di circa 20 cm di lunghezza per 3 mm di spessore. Con un coltello ricavate i tagliolini. Per avere un’idea, hanno circa la larghezza di metà di una tagliatelle

Quando l’acqua bolle tuffate dentro i tagliolini, salate, e dopo circa due minuti, passateli direttamente dall’acqua alla pentola del sugo aiutandovi con una pinza, non prima di aver tolto dal sugo le triglie intere.

Continuate la cottura all’interno della salsa, aggiungendo il prezzemolo fresco tritato e aiutandovi con un po’ d’acqua di cottura della pasta, fino a fine cottura e impiattate.

Consigli dello chef

Per i tagliolini, infarinate bene le sfoglie, create un rotolo e con un coltello create i tagliolini. Cosi sarà più facile controllare la larghezza del tagliolino.

Servite su un piatto grande piano da un lato i tagliolini e sull’atro la triglia intera.

Miki Carriage, è il nome d’arte dello chef Michele Carrozzo, brigadiere dei carabinieri in pensione. Miki abita a Duino, un paese situato sulla costa dell’Alto Adriatico, in provincia di Trieste, dove gestisce anche un B&B, il Duino Stella Maris. La sua passione sconfinata per il mondo del cibo e della buona cucina nasce da bambino. E’ pugliese con una famiglia tutta pugliese. E questo già vale l’80 per cento, come dice lui. La Puglia è una terra meravigliosa, molte materie prime fantastiche, sia di terra sia di mare. Miki è da sempre alla ricerca di nuove materie prime, con l’obiettivo di cucinarle nel migliore dei modi al fine di mantenere tutte le loro proprietà organolettiche. Con il passare del tempo, la passione è aumentata progressivamente sino ad impossessarsi definitivamente di lui. Nel periodo di quarantena forzata e grazie alla tecnologia, ha iniziato quasi per gioco a cucinare in diretta su Facebook, ed ora lo fa 3 o 4 volte a settimana, con collegamenti di circa mezz’ora , in cui prepara tante e diverse ricette, la maggior parte delle quali ovviamente sono pugliesi. Miki si diverte moltissimo, così come anche coloro che lo seguono, anche perché cucinare assieme a Miki Carriage è come trascorrere una bella serata tra amici, anche se virtuale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: