La Hypercar disegnata da Walter De Silva, come esempio di bellezza e innovazione


E’ rossa, così come lo è il suo brand e pure il colore delle auto da corsa Italiane. Sarà un caso ? Forse, almeno questo è il dubbio che vuole insinuare chi lo ha progettato. Ma noi siamo fermamente convinti che non si tratti per nulla di una semplice coincidenza.

Siamo invece di fronte all’espressione simbolica di un nuovo modello culturale che crede nella bellezza del design e della tecnologia quale legame tra Cina e Italia.

Stiamo parlando della Hongqi S9, la hypercar premium progettata dal designer Walter De Silva, che proprio a Shanghai fa il suo debutto internazionale, in occasione del Salone dell’Automobile , aperto al pubblico da oggi sino al 28 aprile. Un evento sicuramente importante per il mondo automotive, e anche un segnale di rinascita per tutto il settore.

Il National Exhibition and Convention Center di Shanghai è, infatti, il primo a riaprire i battenti, sia pur con promesse di sicurezza e di rigoroso rispetto delle norme anti-Covid.


La nuova era del lusso

La Hongqi S9 è il primo modello della serie Hongqi ‘S’ di Silk-FAW, la joint venture tra Silk EV, società internazionale di ingegneria e design automotive, e FAW, uno dei maggiori produttori automobilistici cinesi. Ma è soprattutto un connubio unico tra sportività premium ultra-lusso, elevate prestazioni ed elettrificazione, uno dei segmenti in più rapida crescita in Cina e a livello internazionale.

Una sintesi perfetta tra bellezza ed eleganza da un lato e innovazione e tecnologia all’avanguardia dall’altro, integrati in un nuovo modello culturale che rappresenta la nuova era del lusso.


Grandi prestazioni e ineguagliabile piacere di guida.

Dotata di un motore termico V8, abbinato ad un propulsore elettrico con tecnologia ibrida plug-in, la Hongqi S9 esprime il meglio di se stessa nel design futuristico, che ha la sua espressione nella ricerca della massima efficienza aerodinamica. Ogni caratteristica della Hongqi S9 è progettata per collegare il massimo della funzionalità a un aspetto estetico che guarda al futuro.


Grazie alle tre modalità di guida che migliorano le prestazioni e l’efficienza, la Hongqi S9 è in grado di riconoscere la posizione del guidatore e impostare automaticamente tutti i sistemi della vettura, dagli schermi al powertrain fino all’aerodinamica.
La modalità 100% elettrica è la più adatta quando si guida la Hongqi S9 in città. Dotata del powertrain elettrico più compatto, leggero ed efficiente del mercato, progettato e prodotto direttamente da Silk-FAW nella Motor Valley, la Hongqi S9 vanta un motore V8 che ricarica la batteria in pochi secondi se il viaggio è superiore a 40 km.

Sulle lunghe percorrenze, il powertrain e l’aerodinamica saranno impostati per accendere e spegnere continuamente il motore termico in base allo stile di guida del conducente. La Hongqi S9 è anche puro divertimento anche in pista grazie ai sistemi impostati automaticamente per garantire la migliore esperienza al conducente.


Un’automobile da sogno

La Hongqi S9 è in grado di trasmettere emozioni, fornendo al tempo stesso un’esperienza di guida sostenibile ed esclusiva. Elementi che sono i fondamenti della filosofia del design, basata su 4 punti cardinali, che hanno ispirato il team di Walter De Silva sin dall’inizio della progettazione dello stile della vettura.


Innanzi tutto la bellezza, la “essence of beauty”. “

E’ il primo pensiero a cui si rivolge la mia mente ogni volta che inizio a disegnare” – sottolinea Walter De Silva, Presidente di Walter De Silva & Partners e Responsabile del Design della nuova gamma di vetture del brand Hongqi.
Una specie di stella che deve sempre illuminare il percorso di ricerca tra la funzionalità aerodinamica e l’estetica pura, da cui è nato il design della S9. Lo sviluppo dello stile ha seguito un unico “fil rouge”, contraddistinto dalla quotidiana contrapposizione tra ragione e sentimento, e tra tecnica ed eleganza. Una continua ricerca ossessiva per raggiungere la bellezza in ogni dettaglio.


“The future in the classic” è un altro punto fermo. La storia e la filosofia delle auto da competizione a ruote coperte fanno parte dello straordinario DNA della S9, da cui deriva la sua grande personalità. Ed è proprio la rilettura storica in chiave ultramoderna delle auto sportive a conferire al modello un aspetto estetico che mette in relazione il futuro con il classico, esprimendo un concetto di lusso intimo, assolutamente non “urlato “, che va ben oltre gli stereotipi e i valori terreni.

Less is more

Altro elemento fondamentale della filosofia del design di questa straordinaria automobile è la semplicità, definita dal principio fondamentale che è “less is more”. Semplicità e complessità delle superfici che si incontrano, dando origine a forme atletiche. Giochi di luci e ombre in movimento sulla carrozzeria che, a seconda delle situazioni ambientali, rendono il corpo della vettura semplice e sinuoso. Le forme sono sottolineate da linee mai invadenti ma dinamiche, uniche ed essenziali. A definire l’architettura della S9 sono la coda lunga, il cockpit avanzato, la struttura reticolare in carbonio sotto i cristalli elettrocromici, l’alettone a geometria variabile, e le luci anteriori e posteriori ad alta efficienza aerodinamica.


Il tutto pensato per offrire il vero piacere di guida (“ The pleasure of driving”).

Anche l’abitacolo esprime gli stessi concetti della carrozzeria degli esterni per trasmettere tutte le sensazioni della Hongqi S9 al guidatore migliorando l’esperienza di guida e le prestazioni. All’interno della S9 la ricerca, infatti, si è concentrata principalmente su un mix di sensazioni e vibrazioni tipiche della guida sportiva e del piacere di condurre nel lusso, che contraddistinguono questa Hypercar di nuova generazione. La dual digital connectivity (guidatore e passeggero), la strumentazione ( upgrade informations ) sul volante e sulla plancia, i sedili e la personalizzazione degli interni che offre svariate possibilità senza mai oltrepassare la soglia di un lusso troppo ostentato si intrecciano con ergonomia, precisione , materiali e feedback visuale e tattile, dando immediatamente la percezione del lusso e del massimo del comfort.


La Hongqi S9 sarà prodotta, come tutti i modelli della serie ‘S’ 100% elettrici, sia in Italia, e in particolare nell’area della cosiddetta Motor Valley in Emilia-Romagna, sia nella provincia di Jilin, in Cina.

L’apertura degli ordini per la Hongqi S9 è prevista entro la fine del 2021.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: