Viaggio. Orizzonti, frontiere, generazioni


IV edizione. Biella, 16 ottobre 2021– 9 gennaio 2022

Di confini non ne ho mai visto uno.
Ma ho sentito che esistono nella mente di alcune persone.
Thor Heyerdahl

Viaggio. Orizzonti, frontiere, generazioni
Daidaidai”, il viaggio di Danilo Ragone e Luca Paiardi in sella alle loro carrozzine

Dal 16 ottobre 2021 al 9 gennaio 2022 si terrà a Biella la IV edizione della rassegna Viaggio. Orizzonti, frontiere, generazioni, un progetto a cura di Fabrizio Lava, che indaga i molteplici significati della parola viaggio attraverso mostre, incontri e workshop che interagiscono fra loro.
Fil rouge dell’iniziativa è il viaggio come scoperta, ricerca dell’ignoto, esperienza che arricchisce, occasione insostituibile di confronto reale, e non solo virtuale, con l’altro, con il diverso da noi, e oggi anche una indagine sulla sostenibilità del viaggio a cui tutto il festival è dedicato.

Il viaggio è un tema antico quanto l’uomo, da sempre abituato a spostamenti e migrazioni.


Si affronta un viaggio per esplorare paesi sconosciuti, per fuggire dalla banalità del quotidiano, per rincorrere l’esotico, conoscere altre culture, costruire nuove relazioni personali. Alcuni viaggiano per piacere, altri per necessità, magari alla ricerca di una serenità che hanno perduto nella loro casa, altri ancora per affari oppure camminando e pregando verso un luogo di fede.

Il Festival sarà inaugurato venerdì 15 ottobre alle 18.30 con un incontro con la giornalista Giuliana Sgrena dedicato al mondo arabo e l’Afganistan a Palazzo Ferrero.

Il calendario

Palazzo Ferrero, oltre un fitto calendario di incontri e workshop, ospiterà, insieme alle splendici cornici di Palazzo La Marmora e Palazzo Gromo Losa, mostre ed esposizioni fotografiche.

Tra le mostre si segnala “I Viaggi delle balene”, acquarelli di Giorgio Maria Griffa dedicati alle megattere e al capodoglio, mentre Massimiliano Zaffino ci porta a passeggio tra i ricordi con i suoi collage nella mostra “Cartoline della Mente”. “La pratica del bianco”, una tecnica che Paola Anziché attraversa utilizzando come suo mezzo espressivo le fibre, intrecciate e modellate in sculture morbide, abitabili, vive e sospese, e “Viaggiatori sempre, con ogni mezzo” di Guido Tassini, un viaggio nel tempo e nella fantasia.

Tante mostre

Tra le mostre fotografiche “Ciak si gira per il Belpaese”, i luoghi del cinema interpretati dai fotografi Neos, e “Daidaidai”, il viaggio di Danilo Ragone e Luca Paiardi in sella alle loro carrozzine raccontato dagli scatti di Gabriele Bertotti, una mostra fotografica allestita con la colonna sonora dell’ottimismo.

Viaggio. Orizzonti, frontiere, generazioni
MOSTRA CAI ANTARTICA L_Ice Bird

A cura del CAI Sezione di Biella, invece, la mostra “Antarctica Expedition 2020”, fotografie di Gianluca Cavalli, Manrico Dell’Agnola e Marcello Sanguineti, un racconto delle esplorazioni del mese di gennaio 2020 nella Penisola Antartica. Tornano, inoltre, gli autori del Fotoclub, abili cacciatori di immagini che spaziano nei clic digitali di oggi, nella mostra “4X10”.

Viaggio. Orizzonti, frontiere, generazioni
Innamorati del Biellese


Infine “#Innamoratidelbiellese”, un archivio di fotografie ad alta risoluzione di #ADBiella Proiezione Digitale.

Discorso a parte merita l’esposizione di alcune opere della collezione Valeria Belvedere di Hidetoshi Nagasawa e Giacinto Cerone che rendono omaggio alla gallerista, recentemente scomparsa, in un viaggio ideale tra il loro lavoro in occasione della apertura della Casa Museo Valeria Belvedere a Pollone.

La mostra “Accidentally Stumbling on Exposed Roots – Mostra personale di Tania & Lazlo”

Gli spazi della BI-Box Art Space ospiteranno la mostra “Accidentally Stumbling on Exposed Roots – Mostra personale di Tania & Lazlo”, mentre alla Caffetteria di Palazzo Ferrero si terrà l’esposizione “Scialuppe volanti”, il viaggio attraverso i disegni dell’artista biellese Carola Sagliaschi, in arte Galassika.
Tra gli eventi a Palazzo Ferrero si segnala l’incontro con Danilo Ragona, Luca Paiardi e Gabriele Bertotti che dialogheranno con Irene Cabiati (La Stampa – NEOS) e Fabrizio Lava e la presentazione dei libri L’Italia è un sentiero, storie di cammini e camminatori (Laterza 2019) di Natalino Russo giornalista e fotografo, specializzato in speleologia e outdoor e Città da sfogliare (Tarka 2021) di Riccardo Jannello a cura di Giornalisti di Viaggio Associati | neosnet.it.

Viaggio. Orizzonti, frontiere, generazioni
PAOLA ANZICHE La pratica del bianco installazione 1
“Gli occhi di Vivian Maier – I’m camera”

Il Caffè letterario Voci di Donne ospiterà lo spettacolo “Gli occhi di Vivian Maier – I’m camera” di e con Roberto Carlone, una storia di tempi sbagliati, un racconto sul binomio fotografia-vita, sulla forza e sul mistero di una donna sola e forte che ha abbracciato il mondo.

Infine non mancheranno i workshop a cura delle associazioni del territorio e per i più piccoli sono previsti laboratori didattici itineranti tra le affascinanti esposizioni della rassegna a cura di Clorofilla Soc. Coop.

Un progetto di
Fabrizio Lava, Associazione StileLibero

In collaborazione con
Neos, Bi-Box Art Space, Associazione Creative Comics, Voci di Donne, Biella Fotoclub

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: