Motori

EICMA 2023: cronaca di un successo annunciato

E’ inutile ribadirlo, perché lo hanno sottolineato già in tanti, ma vale comunque la pena raccontarlo.

L’edizione numero 80 dell’EICMA, il Salone Internazionale delle due ruote, che si è chiuso domenica a Fieramilano Rho, è stato davvero un successo.

Non a torto, quindi, in una città dove ormai , almeno a parole, si parla solo di Giochi Olimpici 2026, la kermesse milanese era stata definita in apertura “le olimpiadi della passione e della mobilità su due ruote”.


Le premesse dell’edizione 2023 dell’Esposizione, infatti, erano già quelle di un successo annunciato e i risultati lo confermano a suon di numeri, assegnando alla fiera milanese delle due ruote la medaglia d’oro. Oltre 2000 sono stati i marchi presenti, (record storico della manifestazione), oltre 700 gli espositori diretti, di cui il 67% proveniente dall’estero in rappresentanza di 45 Paesi. Più del 30% le aziende presenti per la prima volta negli otto i padiglioni occupati, due in più rispetto al 2022 e tre in confronto al 2021.


Tanti i visitatori ma anche gli operatori di business

Inoltre, i visitatori hanno superato quota 560mila, 563.848 più precisamente, pari a un +19% sul 2022, numeri che attestano l’edizione 2023 come la migliore nella storia di EICMA. Molto consistenti, infine, i dati legati all’ambito business: sono stati 39.392 gli operatori del settore che quest’anno hanno visitato l’Esposizione. Di questi il 52% proveniva dall’estero e in particolare da 120 differenti nazioni. In abbondanza anche i rappresentanti dei media, che hanno superato le 7000 persone provenienti da 62 Paesi.


Il successo dell’area intrattenimento e dell’area della mobilità urbana

Considerevole anche il successo dell’intrattenimento proposto dall’Esposizione, con l’arena di MotoLive, lo spazio esterno dedicato alle gare, all’intrattenimento e allo spettacolo, con gli oltre 3000 posti delle tribune sempre occupati. Sono 9.000 anche i visitatori che hanno approfittato delle aree di test dedicate all’e-Bike e ai veicoli degli espositori, mentre è stata presa d’assalto l’Esports Arena, il contenuto espositivo dedicato al mondo gaming, che ha visto la presenza di tantissimi giovani e numerosi VIP e piloti. Degno di nota anche l’interesse sviluppatosi attorno all’area YUM (Your Urban Mobility), altra novità del 2023, che ha accolto imprese, istituzioni, Forze dell’ordine, ma anche le startup più innovative di settore.
Insomma, numeri da capogiro che confermano quanto la mobilità urbana sostenibile passi per lo più attraverso le due ruote. In questo senso, è certamente un bene l’attenzione crescente delle istituzioni, che hanno scelto anche EICMA per accendere un riflettore sulle istanze del comparto e accrescerne e rilevanza e autorevolezza.


Si guarda già al futuro

Ora si pensa già alla prossima edizione, che si svolgerà dal 5 al 10 novembre 2024. Un anno particolare che interamente dedicato alla celebrazione dei 110 anni di vita della manifestazione. Era infatti il 1914 quando, al Kursaal Diana di Milano, si tenne la prima edizione di quello che era l’Esposizione mondiale di motociclismo: il primo passo di una fiera, che in oltre un secolo di storia si è affermata come l’evento più importante al mondo per l’industria di riferimento.
Svelato il logo per i 110 anni
Intanto, EICMA ha già lanciato il suo logo celebrativo, prima e ufficiale azione di comunicazione che anticipa un anno contraddistinto da iniziative speciali ed eventi. Un marchio celebrativo, accompagnato dal claim “L’arte delle due ruote, da 110 anni”, uscito dal tratto di Lorenzo Marini, pubblicitario, co-founder e direttore creativo dell’agenzia Yes Marini di Milano che lo spiega così: “ Questo segno grafico trasmette velocità, viaggio, emozione. Non volevo disegnare un numero, quello della celebrazione, ma raccontare una storia fatta di idee, adrenalina, intuizioni. Il giallo rappresenta la luce, il sole, l’energia, il nero rappresenta la traccia, il percorso, la ruota. Un’opera d’arte contrapposta all’importanza di più di un secolo di storia.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: