Bustine da tè diventano minuscole opere d’arte

Si chiama Ruby Silvious, l’artista di origine filippine, che ha attirato l’attenzione dei social e della critica internazionale con i suoi piccoli dipinti a olio eseguiti su bustine da tè riciclate.

Dopo averle svuotate dalle foglie e lasciate asciugare, Ruby Silvious usa le bustine da tè usate come mini tele. Su di essere dipinge scene quotidiane, nature morte, paesaggi, panorami e ricordi di viaggio.

È autrice fra gli altri del progetto “363 Days of Tea”: Un diario dipinto sulle bustine di tè che racconta il quotidiano con questa particolare tecnica artistica.

La Silvious attualmente vive e lavora nella Hudson Valley di New York. La sua arte è esposta a livello internazionale ed è presente in collezioni pubbliche e private.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: