Sei anni senza Pino Daniele.

“Fu una lunga notte, il suono della pioggia copriva il rumore che c’era, l’acqua ne conserva memoria”

Il 4/1/2015 ci lasciava il bluesman nero a metà stroncato da un infarto. Oggi, una pioggia di tributi di fans, amici, colleghi e parenti, ricordano la grandezza umana e artistica di questo straordinario musicista .


“Il dolore ci tiene stretti a te, papà”: scrivono Alex e Cristina, i figli più grandi di Pino Daniele, nel giorno del sesto anniversario della morte del padre. Il loro post è pubblicato sul profilo della Fondazione Pino Daniele Trus Onlus: “Il 4/1/2015 fu una lunga notte, il suono della pioggia copriva il rumore che c’era, l’acqua ne conserva memoria.


Lacrime che materializzano emozioni, la salinità lascia la scia in cui ci raccogliamo per viverne il dolore che ci tiene ancora per un istante stretti a te papà”. Il video associato è quello di Pino Daniele che canta ‘Dammi una seconda vita’ nel 2004 “a Napoli nella tua piazza” (del Plebiscito), scrivono Alex e Cristina.

Anche gli altri tre figli di Pino, avuti dalla seconda moglie Fabiola Sciabbarrasi, Sara, Sofia e Francesco, ricordano spesso il papà sui profili social personali o su quello dell’altra associazione dedicata all’artista, Pino Daniele Forever Onlus.

Il ricordo del cantautore è vivo non solo nella sua famiglia, ma in tutti i fan che oggi lo stanno omaggiando con pensieri e post legati alle sue canzoni con testi e melodie immortali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: