Festiva letteratura di Mantova. Si conclude oggi la 25° edizione

Un Festival a misura d’uomo e della città, che ha dimostrato di saper cambiare, capace di soluzioni innovative di fronte alle nuove regole della fruizione culturale, forte di un programma di qualità, trasversale e transgenerazionale.

Superate le 30.000 presenze negli incontri organizzati nei cinque giorni.

Già oggi Festivaletteratura guarda ai suoi prossimi venticinque anni e all’edizione 2022 dal 7 all’11 settembre!


Mantova, 12 settembre 2021. Il mondo è cambiato e il Festival con lui: è questa la consapevolezza che ha accompagnato la venticinquesima edizione di Festivaletteratura di Mantova che si è chiusa oggi, dopo un’ultima giornata ricca di incontri. Un anniversario importante, un traguardo e un’edizione cardine che, tornata in presenza, ha ritrovato la sua dimensione a misura d’uomo e della città, confermando ulteriormente che ilcambiamento, necessario, si è rivelato essere un’opportunità.

Anche quest’anno Festivaletteratura ha chiesto a un autore presente a Mantova un commento a caldo sulla venticinquesima edizione che si sta per chiudere. Seguendo la vocazione aperta ed eclettica con cui il Festival ha sempre inteso la letteratura – un costante dialogo tra discipline e linguaggi diversi – quest’anno la scelta è caduta sull’architetto, curatore e critico Beppe Finessi, animatore al Festival di innumerevoli incontri legati all’arte, all’architettura e al design.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: