THE SQUARE. SPAZIO ALLA CULTURA SU SKY ARTE

La trasmissione che racconta la cultura contemporanea in tutte le sue forme

Da giovedì 25 novembre 2021, ogni due settimane alle ore 20.40, va in onda su Sky Arte “The Square. Spazio alla cultura“, la serie realizzata da TIWI e condotta da Nicolas Ballario. La trasmissione racconta la cultura contemporanea in tutte le sue forme, attraverso servizi, ospiti, approfondimenti in animazione e appuntamenti da non perdere.

Durante la prima stagione, che ha avuto molto successo, artisti, musicisti, registi, attori, danzatori e lavoratori nel campo della cultura, dello spettacolo e dell’arte hanno trovato un palcoscenico per i loro progetti.

Quest’anno lo spazio di The Square amplia i suoi orizzonti e diventa anche magazine. La serie racconta le proposte del mondo dell’arte e dei suoi protagonisti a 360°. Oltre ad accogliere e intervistare gli ospiti nel suo studio-cantiere Nicolas Ballario introduce servizi speciali dalle mostre e dai musei di tutta Italia.

Gli ospiti

Gli ospiti delle prime puntate sono stati Roberta Tenconi, curatrice di Pirelli Hangar Bicocca, il Direttore generale della Fondazione Palazzo Strozzi Arturo Galansino, la performer Magdalena Mitterhofer insieme a Filippo Andreatta, regista teatrale, curatore e fondatore del gruppo OHT – Office for a Human Theatre di Trento, il duo Canarie composto da Paola Mirabella e Andrea Pulcini, l’artista Francesco Vezzoli, il controtenore Pere Jou insieme al coreografo vincitore del Leone d’oro alla Carriera alla Biennale Danza Alessandro Sciarroni, il cantautore Massimo Zamboni con il tastierista Cristiano Roversi, la coppia di fotografi Jean-Marc Caimi e Valentina Piccinni, l’attrice teatrale, regista e scrittrice Federica Rosellini, il direttore d’orchestra e compositore Federico Maria Sardelli, la cantautrice Cristina Donà con il musicista Saverio Lanza, il fotografo Oliviero Toscani, i musicisti Roberto Angelini e Rodrigo D’Erasmo, lo scrittore Carlo Lucarelli, l’attore e drammaturgo Lorenzo Piccolo, il fondatore e Ceo della prima galleria italiana di crypto arte, Reasoned Art, Giulio Bozzo, il duo HANA composto dalla liutista e direttrice artistica Ilaria Fantin e dalla cantante albanese Hersi Matmuja, LRNZ, Lorenzo Ceccotti, illustratore, fumettista e visual artist, il duo di artisti Legno, Alvar Aaltissimo, epigono paradossale del famoso architetto Alvar Aalto, la ballerina del Teatro alla Scala Virna Toppi e la filosofa, fondatrice del Progetto Tlon e scrittrice Maura Gancitano.

Le novità

Tra le novità, la rubrica in animazione Crazy Times. Gli anni più pazzi della storia dell’arte, che racconta gli anni più curiosi del Novecento attraverso la lente dell’arte, della cultura e della storia e descrive lo scorrere del mondo durante la creazione dei più grandi capolavori.

La tredicesima puntata di The Square, in onda il 19 maggio, mette in campo il tema delle illusioni: come non iniziare quindi parlando di fotografia, arte illusoria per eccellenza.

L’episodio inizia infatti con un servizio dedicato a Fotografia Europea 2022, il festival che si tiene a Reggio Emilia dedicato alla fotografia contemporanea. Tim Clark, co-direttore artistico del festival, insieme a Alexis Cordesse e Chloé Jafé, fotografi esposti in mostra, sono le voci a cui è affidato il racconto di questo grande evento, che dura fino al 12 giugno 2022.

In studio sarete spettatori di una conversazione in romano tra due ragazze: sono Valeria De Angelis e Maria Chiara Cicolani, in arte, e sui social, le @eterobasiche. Nella successiva intervista con Nicolas scopriremo come e perché è nato questo progetto che si fa scherno dei “maschi etero basic”, ne sposa gli stereotipi ironicamente e ha attirato l’attenzione di tantissimi utenti online.

È il momento di Crazy Times.

Gli anni più pazzi della storia dell’arte, la rubrica in animazione dedicata in questa puntata al 1960, un anno che rappresenta l’inizio di una decade segnata dal rinnovamento generazionale, dal boom economico e dalla decolonizzazione in Africa.

Per restare in tema illusioni, grazie al racconto dei curatori Joan Fontcuberta e Ilaria Campioli scopriremo la mostra dal titolo In scala diversa. Luigi Ghirri, Italia in miniatura e nuove prospettive allestita al Palazzo dei Musei di Reggio Emilia in occasione dei trent’anni dalla scomparsa del grande fotografo.

La seconda ospite in studio è un’illustratrice, graphic journalist, videomaker, Takoua Ben Mohamed. Durante l’intervista con Nicolas racconta della sua carriera e della sua lotta per abbattere i pregiudizi, a partire dalle vicende raccolte nel suo ultimo libro Il mio migliore amico è fascista.

Prima di concludere, spazio a La Cura Ludovico, la rubrica con Ludovico Pratesi che guida lo spettatore a cogliere i significati nascosti dietro i più importanti capolavori dell’arte. Questa puntata è dedicata a Le Déjeuner sur l’herbe di Édouard Manet.

Infine, il consueto appuntamento con i consigli di Nicolas sugli eventi più interessanti nel mondo dell’arte da visitare nelle prossime settimane.

Buona visione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: