2050 Archifest Abitare il mondo altrimenti: Le Architettrici

MARS Spazio Michelucci

di Valia Galdi


Dal 24 settembre al 3 ottobre a Colle Val d’Elsa si è svolto 2050 Archifest Abitare il mondo altrimenti.

2050 ArchiFest – abitare il mondo altrimenti promuove la cultura intorno al patrimonio architettonico delle piccole città, la dimensione urbana del possibile. Vuol far riscoprire ai cittadini come l’architettura, in modo rivoluzionario e profondamente etico, può dare forma al sentire collettivo ed essere espressione della comunità, di un popolo, di una città, di un paesaggio, di una storia.

L’evento promuove e valorizza il ruolo dell’architettura contemporanea di qualità nel progresso civile, sociale ed economico del Paese e sostenere processi innovativi e inclusivi capaci di favorire l’innesco di interventi di rigenerazione urbana.

Arch.a Gisella Bassanini, rappresentante del Gruppo Vanda. A Milano ha avviato al politecnico negli anni 90 una serie di studi e tesi di laurea sulle donne architettrici pioniere del moderno
Arch.a Gisella Bassanini, rappresentante del Gruppo Vanda. A Milano ha avviato al politecnico negli anni ’90 una serie di studi e tesi di laurea sulle donne architettrici pioniere del moderno

Architettrice, una parola antica e bellissima

Nella settimana dell’Archifest è stata dedicata un’intera giornata alla ricostruzione della genealogia delle donne architettrici. Un passaggio importante, studiare e conoscere le architettrici del passato ci permette di comprendere meglio da dove arriviamo e dove stiamo andando.

In un momento in cui parlare di donne e architettura è molto importante, il festival si fa promotore di gender equality e apre una porta sull’esistenza di una parola antica e bellissima, che in italiano funziona perfettamente “Architettrice”.

Le donne architettrici, così amava definirsi Plautilla Bricci, architettrice e pittrice romana del ‘600, ancora oggi faticano ad essere riconosciute con pari dignità nella professione.

Una storia non ancora scritta

Con una coerenza di appellativi, l’architettura femminile non sarebbe più semplicemente apprezzata – ma riconosciuta e chiamata con il proprio nome. La giornata delle Architettrici è un convegno sul lavoro di alcune di loro: dalle pioniere, quali Plautilla Bricci, Eileen Gray, Charlotte Perriand e Lilly Reich, alle contemporanee come Flora Ruchat-Roncati.

Una storia da indagare e svelare, colma di protagoniste in tutte le epoche storiche e che con il contributo di appassionate ricercatrici, docenti, professioniste, viene portato alla luce, per rincorniciare una vicenda che ancora oggi è per lo più ignorata.

Rincorniciare la storia

Tanta passione per il proprio lavoro e la voglia di condividere, raccontarsi, incontrarsi, comprendere e conoscere le ha portate a Colle Val d’Elsa. Il primo appuntamento è stato organizzato dall’Associazione Architettrici, a partire da Francesca Ameglio direttrice di Archifest.

Un primo passo per fare luce e rincorniciare la storia, riempiendo tasselli rimasti vuoti, quelli delle protagoniste da presentare anche al grande pubblico dei non esperti.

Plautilla Bricci – Consuelo Lollobrigida

La vita di Plautilla non ha dato spunti per chiacchiericci o morbosità: non subì uno stupro, non prese marito, non si monacò e non fu avvelenata per invidia, non mise al mondo una decina di figli.

Fu donna talentuosa, indipendente, volitiva, seria, e mai coinvolta in intemperanze o scandali. Non era una vita che la Chiesa e la cultura borghese e bigotta potevano usare per sostenere l’inferiorità biologica e morale della donna. È forse per questo che la storia l’ha dovuta dimenticare.


Consuelo Lollobrigida è professore di storia dell’arte alla University of Arkansas Rome Center, dove insegna dal 2012.

Con un dottorato sulle donne artiste a Roma nell’età barocca, Consuelo Lollobrigida dedica la sua vita di studiosa alla riscoperta delle donne che hanno contribuito alla storia dell’arte nell’età moderna.

Tra le monografie si ricorda Plautilla Bricci. Pictura et Architectura Celebris. L’Architettrice del Barocco Romano (Gangemi International, 2017).

Info

Associazione Architettrici fondatori: Francesca Ameglio, Raffaella Aragosa, Ernesta Caviola, Michela Elkstrom, Daniele Vergari.
https://www.archifest-collevaldelsa.it/web/home/programma/le-architettrici/

Le Architettrici – Archifest

www.archifest-collevaldelsa.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: